Le Vacanze 2015 non solo per chi vorrà andare al mar

L'Italia nelle vacanze del 2015 tra le nazione con il più alto tasso di turismo interno. Gli italiani hanno scoperto il piacere di vivere le vacanze economiche del 2015.
La vacanza viene sempre di più percepita come un momento di relax per uscire dalla routine quotidiana, i viaggi nel 2015, sia per le famiglie che per i gruppi, a basso costo ma senza in alcun modo rinunciare alla qualità.
Ovviamente anche questa volta vogliamo consigliare qualche itinerario della nostra meravigliosa Italia.
Sicilia e Sardegna ideali per il mare, la Campania per la sua storia, la Liguria e le 5 terre, la Toscana e la sua campagna, Roma e il Lazio da visitare almeno una volta, la Puglia e i fantastici Trulli, la Calabria, tra mare e montagna, una terra tutta da scoprire, Emilia Romagna e Marche una costa tutta da vivere.
In particolare la Toscana è nota in tutto il mondo per la sua grandissima ricchezza di opere d'arte. Numerose sono le necropoli etrusche degne di nota, come Sovana, Vetulonia e Populonia e le testimonianze di epoca romana, molte delle quali sorte presso preesistenti città etrusche, come Volterra, Fiesole e Roselle. Nel Medioevo in molti comuni toscani vennero realizzate grandiose cattedrali e basiliche, imponenti palazzi comunali e pregevoli edifici (Piazza dei Miracoli a Pisa, la Cattedrale di Siena...).

Il Rinascimento si sviluppò a partire da Firenze e dalla Toscana, diffondendosi successivamente anche nel resto d'Italia e d'Europa; in quest'epoca vennero realizzate le più grandi opere della storia mai viste fino ad allora, come la cupola del Brunelleschi a Firenze, la Cattedrale e Palazzo Piccolomini a Pienza e altro. La scultura può essere semplicemente sintetizzata con il David di Michelangelo e il Perseo di Cellini; altrettanto notevoli sono i dipinti di Leonardo, del Botticelli, di Masaccio e di Piero della Francesca.

A cavallo tra Medioevo e Rinascimento vennero costruite la maggior parte delle Ville medicee, quasi tutte circondate da raffinati giardini all'italiana o immerse in ampie aree venatorie, in funzione dell'uso al quale erano destinate. I periodi barocco e neoclassico hanno visto un ulteriore arricchimento del patrimonio artistico toscano, anche se non si sono ripetute le straordinarie innovazioni artistiche delle epoche precedenti. Nell'Ottocento si è sviluppata in Toscana la corrente pittorica dei Macchiaioli che operava soprattutto a Livorno, a Firenze e in Maremma.

Dal punto di vista storico-artistico e culturale rivestono notevole interesse città come Firenze, Pisa, Lucca, Siena e Arezzo; tuttavia anche Pistoia, Prato, Grosseto e Livorno si caratterizzano per monumenti di pregio. Non da meno sono molti centri minori, alcuni dei quali custodiscono opere d'arte di inestimabile valore, come Fiesole, Volterra, San Gimignano, Pienza, Montepulciano, Cortona, Sansepolcro, Massa Marittima, Pitigliano, Sovan
 
Last News